Il gioco del mese: Forge of Empire

0
166

Forge of Empire è un gioco di strategia multiplayer basato sull’evoluzione dell’uomo nelle varie ere.

Si inizia dall’età della pietra e pian piano si evolve con nuove scoperte ed edifici.

Per evolvere da un’era all’altra è necessario fare delle ricerche tramite degli appositi punti che saranno messi a disposizione a tempo.Le risorse principali sono:

Le risorse principali sono:

  • le monete (che si guadagnano con la popolazione)
  • le risorse (che si ottengono negli edifici produttivi)
  • i beni (che sono prodotti in apposite strutture)

Ovviamente il tutto deve essere ben bilanciato, io inizialmente ho dato la precedenza alla popolazione (denaro) e ai beni e me ne ne sono presto pentita perchè questo mi ha rallentato parecchio.

Anche la parte militare ha la sua importanza per seguire la “storia” e conquistare i vari territori che ci daranno nuove risorse. Anche in questo caso le unità militari dipendono dall’era in cui ci si trova, più si progredisce più saranno potenti.

Per gli appassionati c’è anche una parte pvp: si può attaccare altri giocatori o partecipare ai tornei. Io non l’ho molto approfondita perchè non mi appassiona il pvp, però sono sicura che molti lo troveranno interessante.

Si tratta di un gioco social, è possibile comunicare in chat con altri giocatori e far parte di gilde dove ci si aiuta con scambi commerciali o altro.

Ogni settimana è prevista una spedizione di gilda e ognuno farà la sua parte per contribuire.

Il gioco è molto carino e poco impegnativo e mi ha abbastanza intrippato. L’unica pecca è che, come quasi tutti i giochi ultimamente, alcune funzioni sono a pagamento.

Il gioco è disponibile su pc, tablet e cellulare (Android e IOS)

Per maggiori informazioni:

Previous articleOnce upon a time
Next articleThe I-Land
Una donna milanese che si divide tra lavoro, vita sociale e hobby preferiti: telefilm, libri e giochi. In questo blog scrivo dei miei hobby e del filo conduttore che li lega tra loro: il mondo fantasy. Perché proprio il fantasy? Perché attraverso il mondo fantastico, con creature sovrannaturali e umani-eroi, è più facile raccontare il mondo reale liberi dai filtri imposti dalla società e ricordarsi che nella vita dobbiamo lottare sempre, senza arrenderci mai...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.