Mask Italia – Mascherine riutilizzabili

Recensione mascherine riutilizzabili Mask Italia

Il tutto è nato dall’esigenza di avere delle mascherine utilizzabili quotidianamente senza spendere un capitale e tenendo conto che le mascherine chirurgiche sono praticamente introvabili.

Ho deciso di cercare in internet brand italiani che producessero mascherine e quelle di MaskItalia hanno catturato la mia attenzione sia per la serietà del sito (con rimandi a specifiche tecniche e riferimenti normativi) che per design accattivante. Così ho provato a comprarle… e che dire…sono rimasta davvero soddisfatta!

Sungal srl

La Sungal srl è una azienda che si occupa di produrre i costumi Bikini mi.ma. e che in piena emergenza covid ha deciso di riconvertire la produzione in mascherine.

Le mascherine sono realizzate con lo stesso tessuto dei costumi quindi si tratta di un tessuto leggero con una gamma di colori e texture molto allettante.

Gli elastici per le orecchie sono dotate di un pratico anello che permette di regolare la misura. Per me che ho il visino piccolo e mi vanno grandi quasi tutte le mascherine questo è risultato un valore aggiunto.

In linea con le disposizioni normative è possibile lavare le mascherine a 60 gradi.

Due diversi tipi di mascherine

In vendita si possono trovare sia semplici mascherine filtranti in lycra che mascherine con filtro TNT.

Le mascherine in lycra sono più leggere e da considerarsi solo come prima barriera alla nebulosa.

La forma richiama le mascherine chirurgiche sono quindi utilizzabili anche come copri-mascherina sopra a mascherine usa e getta.

Le mascherine con filtro TNT hanno un filtraggio maggiore e contengono una tasca con un filtro TNT sostituibile che può essere lavato da 3 a 10 volte (a seconda dell’utilizzo e del sistema di lavaggio).

Sempre sul sito si possono acquistare i ricambi dei filtri TNT, il cui prezzo unitario ammonta a soli 0,20€.

Le mascherine con filtro si possono comprare in diverse taglie anche per adolescenti e bambini.

Indicazioni importanti

Le mascherine lavabili devo essere indossate seguendo le stesse precauzioni necessarie delle mascherine usa e getta, riportate brevemente in questa infografica dell’ISS.

E’ importante ricordare che le mascherine da sole non protegono dalla infezioni da Covid e che devono essere comunque messe in atto le accortezze necessarie quali il distanziamento fisico, lavare spesso le mani etc.

Norme nazionali

Ai sensi dell’art. 16 c.2 del DL del 17 marzo 2020, le mascherine in tessuto o “di comunità” hanno lo scopo di ridurre la circolazione del virus nella vita quotidiana e non sono soggette a particolari certificazioni.

Si tratta di una misura igienica utile a ridurre la diffuzione del virus ma non si tratta di dispositivi medici e quindi non possono usere utilizzate in ambito ospedaliero-sanitario.

Lylahttps://lyla.altervista.org
Una donna milanese che si divide tra lavoro, vita sociale e hobby preferiti: telefilm, libri e giochi. In questo blog scrivo dei miei hobby e del filo conduttore che li lega tra loro: il mondo fantasy. Perché proprio il fantasy? Perché attraverso il mondo fantastico, con creature sovrannaturali e umani-eroi, è più facile raccontare il mondo reale liberi dai filtri imposti dalla società e ricordarsi che nella vita dobbiamo lottare sempre, senza arrenderci mai...

Potrebbe piacerti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Advertisment

Ultimi articoli

Tokio – La casa di carta (ep.8 st.2)

"Ci sono momenti nella vita in cui bisognerebbe avere un maledetto telecomando per metterla in pausa. Anche per soli cinque minuti. Ma a volte gli avvenimenti si susseguono con una oscenità irriverente e non si può fare niente per impedirlo."

Porcellini d’india e il fieno. Come scegliere

Il fieno è l’alimento più importante per i nostri piccoli porcellini, favorisce l'abrasione dentale ed è fondamentale per mantenere la funzionalità del loro intestino. Ma come riconoscere un buon fieno?

Gay pride

"Per lungo tempo ho avuto paura di essere quella che sono perché i miei genitori mi avevano convinta che c'è qualcosa...